Etiopia Yirgacheffe

L’origine: Sidamo, una regione dell’Etiopia, ritenuta l’habitat originario della pianta del caffè.
La terra: le piantagioni, che raggiungono i 2.500 m, possono essere semi-silvestri oppure “giardini di caffè” all’interno dei quali alle piante di caffè si alternano altre specie utili.
Il caffè in Etiopia caratterizza l’andamento del Paese intero che è sia grande produttore che consumatore di caffè. Ben i due terzi delle esportazioni sono legati a questo prodotto.
Dalla pianta al chicco: coffea arabica- mild hard bean (chicco medio, di forma ovale).
La maggior parte del raccolto è ottenuto senza l’utilizzo di prodotti chimici grazie alla grande ricchezza biologica delle coltivazioni. La resa per ettaro è molto bassa e regala un chicco dalle caratteristiche semplicemente straordinarie.
L’assaggio: grande aromaticità e un profumo inebriante, intenso e liquoroso, che ricorda la frutta tropicale. Corpo buono, acidità media, talvolta delicati toni liquorosi nel retrogusto.
Assolutamente insolito, il migliore caffè d’altura d’Etiopia.

La sintesi:
Corpo
  Acidità
  Equilibrio

Disponibile in confezioni da 250 g e da 1 Kg.

Le origini
Brasile Cerrado
Etiopia Yirgacheffe
Nepal MT Everest
Guatemala Antigua Pastores
India Plantation Mysore Nugget
Kilimanjaro
Puerto Rico AA Yauco Selecto
Salvador Pacamara Montecarlos
Santo Domingo Barahona AAA
 
 
Le miscele
Amabilmente amara
Dolce e delicata
Intensa e aromatica
Intensamente nera
Ricca e gentile decaffeinato
 
 
La collezione gourmet
Le confezioni regalo